Il 16 Giugno la settima edizione dell’evento di Urban Knitting “Un Filo di”

Domenica 16 Giugno scatta la settima edizione di “Un Filo di…”, l’evento di urban knitting più colorato del territorio!

Vi aspettiamo a Barberino!

La magia di “Un filo di” torna a colorare il centro di Barberino di Mugello

Barberino di Mugello si prepara per tornare a colorarsi con la sesta edizione di “Un filo di…”, l’evento di Urban Knitting che grazie ad un eccezionale lavoro artistico e creativo cambierà per un giorno il volto al centro storico. Organizzato dal Comune di Barberino, dalla Proloco per Barberino, dall’associazione Sul Filo del Tempo, dalla sezione soci Coop e promosso dall’associazione commercianti Vivi Barberino, “Un Filo di” tornerà Domenica 17 Giugno mettendo in mostra per l’intera giornata il mondo del lavoro a maglia, a uncinetto, del ricamo e dell’intreccio.  Una vera e propria scenografia di fili colorati ed intrecciati a maglia colorerà Piazza Cavour ed il Corso pedonale Bartolomeo Corsini fino alla Chiesa di San Silvestro, riproponendo così una delle manifestazioni più originali dell’intero territorio mugellano che ha già raccolto grandi successi nelle cinque passate edizioni. Il tema di quest’anno sarà Pinocchio, con la favola di Collodi raccontata nei vari luoghi della festa tramite installazioni artistiche realizzate a mano, che riproporranno i capitoli del libro: la balena che mangia Pinocchio e Geppetto, il circo di Mangiafuoco, burattini di legno rivestiti di maglia, il paese dei balocchi, la fata turchina e tanti altri personaggi celebri del libro di Collodi. Un lavoro di alta professionalità artistica che ha impegnato decine di volontarie e volontari per quasi un anno intero e che ogni anno riesce a stupire sempre più.

“Un filo di…” 2018 avrà anche quest’anno un prologo nella giornata di Sabato 16 con l’inaugurazione di varie mostre. Si inizierà alle ore 16 con il taglio del nastro della mostra di ricamo “Fili senza tempo” a Palazzo Pretorio, curata dall’associazione “Sul filo del tempo”. Un’altra mostra, intitolata “Il filo della vita”, che raccoglie le opere pittoriche di Giovanna Michelagnoli, sarà invece inaugurata alle 18 in piazza della Chiesa di S.Silvestro. Il pomeriggio sarà inoltre animato dallo spettacolo itinerante dalla Scuola di musica comunale che  partirà dal giardino di palazzo Pretorio per poi sfilare lungo il Corso fino alla Piazza della Chiesa, unendo così i due luoghi delle Mostre.

La giornata di Domenica 17 Giugno inizierà invece fin dal mattino con le letture dal libro di Pinocchio alle ore 10, presso le suore in Piazza Cavour e con un laboratorio con la lana per i bambini. Nel pomeriggio animazioni per i più piccoli a partire dalle 16 presso il “Paese dei balocchi” in Largo Nilde Iotti ed ancora uno spettacolo di burattini in Piazza Cavour, la musica della Banda Comunale per le vie del paese e tante installazioni dislocate per le vie del centro. Tra queste anche “L’albero delle Maschere” realizzato per l’occasione dal “Borgo Cashmere” nel Giardino di Palazzo Pretorio. La giornata vedrà inoltre tante altre esposizioni e mostre, come quella fotografica di Paolo Menchetti “Barberino a 360°” presso la sezione Soci Coop di Barberino, quella dedicata alla Prima Guerra mondiale a cura della Confraternita di Misericordia e del Gruppo Alpini di barberino (inaugurazione alle 11) ed un’altra presso i giardini comunali di via della Repubblica e curata dalla Pubblica Assistenza M. Boutourlin su “Uno sguardo al Volontariato”. Piazza Cavour e Corso Corsini saranno vivacizzate inoltre fin dal mattino dai mercatini delle tradizioni artigianali ed artistiche, organizzati con la preziosa collaborazione di Cna, e   dell’hobbistica. Tutte le attività saranno gratuite. La giornata si concluderà infine con una sfilata di moda in Piazza Cavour alle 21.

 

“Un filo di… è il momento della creatività e dell’abilità, commenta il Vicesindaco di Barberino di Mugello Sara Di Maio, è quel giorno in cui ci si esce da casa e si trova un paese nuovo, la scenografia di una favola. Questa manifestazione è fatta del lavoro di tante persone, soprattutto quello di tante donne che non solo sanno ricamare, cucire, fare la maglia e l’uncinetto, ma soprattutto hanno meravigliose idee che riescono incredibilmente a concretizzare curandone i minimi dettagli. Il mio più grande ringraziamento va quindi a loro, e a tutti coloro che hanno contribuito, perchè questo evento è la celebrazione dell’arte, della fantasia e della tradizione artigianale del nostro territorio”.

Barberino si “veste” di colori con la quinta edizione di “Un filo di…”

Un filo di 2017

Torna, dopo lo straordinario successo delle prime quattro edizioni, per l’intera giornata di domenica 18 giugno, “Un filo di…” l’atteso evento di Urban Knitting.

L’evento, organizzato dal Comune di Barberino, dalla Proloco per barberino, dalla sezione soci Coop e promosso anche dall’associazione commercianti Vivi Barberino, vedrà al centro dell’intera giornata il mondo del lavoro a maglia, a uncinetto, del ricamo e dell’intreccio.

L’intero Centro Storico del paese mugellano sarà invaso dai lavori di tanti appassionati che faranno dunque da scenografia alla manifestazione. Installazioni in maglia, oltre che in piazza Cavour, verranno effettuate anche lungo tutto il Corso pedonale Bartolomeo Corsini fino alla Chiesa di San Silvestro.

“Un filo di…” 2017 avrà il suo prologo nella giornata di Sabato 17 con l’inaugurazione di diverse mostre proprio a Barberino. Intorno alle 16 verranno dunque inaugurate:

La mostra di tessitura e xilografia “Per filo e per segno” a cura di Gabriella Bottaru e Luigi Golin, nel salone di Palazzo Pretorio, con la presenza degli artisti;

L’opera dell’azienda Borgo Cashmere “L’albero dei fili” nell’atrio di Palazzo Pretorio;

La mostra di bottoni artistici di Gloria Tovo in piazza Cavour (per l’intera giornata);

La mostra di quilt americani, a cura dell’associazione QUILT/ITALIA, in corso B. Corsini (visitabile dalla mattina del 18/06/ al 25/06);

La mostra di fotografie “Le mani nel tempo” in piazza della Chiesa di S. Silvestro a cura della Confraternita di Misericordia (dalla mattina del 18/06 al 25/06).

A seguire, ci sarà il concerto di musica classica della scuola di musica comunale nel giardino di Palazzo Pretorio.

Il programma della giornata del 18 Giugno invece prende avvio alle 11, con la presentazione ufficiale del progetto AMORE nel giardino di Palazzo Pretorio, alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale, dei promotori di “UN FILO DI”,  dei partners organizzatori del progetto stesso e di rappresentanti della Camera di Commercio di Prato.

Poi, per tutto il giorno, Piazza Cavour ospiterà il mercatino delle tradizioni artigianali ed artistiche organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con CNA. Tutto il corso “B. Corsini, dalla piazza alla Chiesa di S. Silvestro accoglierà le esposizioni degli artigiani locali, oltre che alle bambole del cuore, nella sez. soci COOP.

E’ prevista inoltre animazione gratuita per bambini nella parte di piazza davanti alla Biblioteca comunale, a cura di Graphopack di Borgo S. Lorenzo.

Solo nel pomeriggio di domenica 18, invece: nella parte di piazza Cavour davanti alla Biblioteca comunale, ci saranno laboratori e corsi gratuiti per bambini di: tessitura e “spoglia” (pasta fatta a mano); in vari luoghi della festa ci saranno laboratori gratuiti per adulti di uncinetto tunisino, applichè celtico e chiacchierino.

Nel frattempo musica dal vivo rallegrerà  piazza  Cavour e il corso B. Corsini ed alle 17 circa  la filarmonica “G. Verdi” si esibirà in un concerto itinerante.

Chi vorrà aderire al progetto AMORE potrà trovare il filato presso i banchini ROSA in corso Corsini, dove si potranno trovare anche tutte le informazioni sul progetto stesso.

“La manifestazione “Un filo di…”, commenta il Vicesindaco di Barberino di Mugello Sara Di Maio, nasce come iniziativa dedicata al mondo del lavoro a maglia, a uncinetto, al ricamo e all’intreccio riprendendo le tradizioni del nostro territorio, dove il ricamo e la maglia in generale sono stati il simbolo di generazioni e si sono poi evolute sperimentando tecniche più moderne. Ed è così che attraverso l’urban knitting (arredo urbano con la maglia), vengono ricoperti monumenti, cartelli stradali, scalini, loggiati, ecc. per ridipingere angoli del paese con una forma di street art coloratissima e divertente anche se temporanea, che per un giorno trasformano Barberino in un luogo completamente diverso, un paese della fantasia. Dalla tradizione, dal lavoro artigianale si passa, quindi, a qualcosa di più, qualcosa che stimola l’immaginazione, che nasce, non solo dalla maestria e dalla professionalità di mani esperte, ma anche dalla creatività, qualcosa che vuol suscitare sensazioni e sentimenti.

Oggi, continua Di Maio, arrivati alla quinta edizione di “Un filo di…”, possiamo dire che questa manifestazione è diventata a tutti gli effetti un momento di cultura che abbraccia le usanze del nostro passato, l’artigianato di pregio e artistico e l’arte vera e propria”.

Barberino si veste di colori con la quarta edizione di “Un filo di…”

Un filo di 70X100

Torna, dopo lo straordinario successo delle prime tre edizioni, per l’intera giornata di domenica 19 giugno, “Un filo di…” l’atteso evento di Urban Knitting.

L’evento, organizzato dal Comune di Barberino, dalla sezione soci Coop e dalla Pro Loco e promosso anche dall’associazione commercianti Vivi Barberino, vedrà al centro dell’intera giornata il mondo del lavoro a maglia, a uncinetto, del ricamo e dell’intreccio.

L’intero Centro Storico del paese mugellano sarà invaso dai lavori di tanti appassionati che faranno dunque da scenografia alla manifestazione. Installazioni in maglia, oltre che in piazza Cavour, verranno effettuate anche lungo tutto il Corso pedonale Bartolomeo Corsini fino alla Chiesa di San Silvestro.

La manifestazione avrà la sua partenza alle 10,30 con l’inaugurazione della mostra di Borgo Cashmere (partner della manifestazione) “L’astronauta” nel giardino della Biblioteca Ernesto Balducci.

Alle 11, oltre all’apertura degli stand in Piazza Cavour e Corso Corsini, al via la conferenza dal titolo: ““Dalle  Benzodiazepine …..alla calza. Calmare la mente ritornando al corpo, alla sensorialità,  al tatto, alla via del cuore”, alla quale intervengono Fulvio Giovannelli, assessore alla cultura del Comune di  Barberino Mugello e psicologo Itala Meucci, psicologa, Dott. Lapo Bartumioli, osteopata, Dott. Mascherini Vittorio, agopuntore.

Nel pomeriggio poi, corsi e dimostrazioni gratuiti (tutti i corsi sono a iscrizione presso la biblioteca comunale, 055 8477287-8. biblioteca@comune.barberino-di-mugello.fi.it): corso di appliquè a cura di Ida Chiapponi; corso di maglia per la realizzazione di uno scialle triangolare topdown a cura di Chiara Chiavacci; corso di chiacchierino a cura di Maria Vittoria; corso di tessitura “L’arazzo contemporaneo”, a cura di Sara Pierazzuoli;  corso di uncinetto a cura di Philocafè; corsi di maglia per “Icord”, Pi shawl, Fisherman’s hat, bordo knit  applicato a cura dell’associazione FILO DA TORCERE; dimostrazioni di intreccio del giunco e tessitura per bambini; laboratorio di fotografia per bambini dai 6 agli 11 anni “Il nostro paese dei fili e dei colori”  a cura di Spazio Kalè. In Piazza Cavour, si potrà visionare il percorso fotografico “Le stagioni della nostra vita”.

Le  tradizionali Bambole del Cuore, la cui vendita sostiene i progetti della fondazione onlus Il cuore si scioglie saranno esposte presso la nuova sede della sez. soci COOP in C.so B. Corsini. Le bambole sono pezzi unici realizzati da donne barberinesi.

Un evento che farà da “cornice” anche ad una interessante iniziativa, il progetto “Un libro in tasca”, promosso dall’Associazione Liberamente e portato avanti dalla Amministrazione Comunale attraverso la Biblioteca. Il progetto di bookcrossing  “Un libro in tasca” nasce dall’idea di lasciare libri in punti strategici del paese, affinché possano essere trovati da chi ama la lettura ed eventualmente riportati per farli proseguire nel loro viaggio.

La manifestazione si chiuderà poi in serata con alle 20 un aperitivo presso lo “Spritz Bar” presso i giardini della Pesa ed, alle 21, la premiazione del concorso fotografico.