Torna il Mugello Comics! Il 13 e 14 Ottobre la terza edizione

Dopo l’anno sabbatico torna ad Ottobre 2018 il Mugello Comics! Stiamo lavorando ad un’edizione davvero spettacolare! A breve nuove info… Staytuned!

Arriva la Fiera di Settembre!

 

Il 22, 23 e 25 Settembre torna la tradizionale fiera di Settembre a Barberino! A breve il programma completo!

Torna d’Estate al Castello! Dal 29 Luglio Musica Teatro ed eventi al Castello di Barberino

Anche per questa stagione estiva, le atmosfere da fiaba del Castello di Barberino di Mugello faranno da cornice alla seconda edizione della Rassegna D’Estate al Castello, iniziativa  promossa dalla Pro Loco e il Comune di Barberino di Mugello con la direzione artistica di Catalyst che ha disegnato un programma raffinato, tra canzone d’autore, poesia, mito, teatro e spettacoli per famiglie: una proposta originale, tagliata a misura dello spazio che la accoglie.

Il primo appuntamento è fissato per domenica 29 luglio con la cantautrice fiorentina Letizia Fuochi protagonista dello spettacolo al tramonto “Incanto intorno al fuoco”, un suggestivo gioco temporale tra cantar poetico e canzone d’autore che mescola le sue composizioni alle celebri ballate di George Brassens, Fabrizio de André, Franco Battiato, suggerendo sonetti, liriche e rime di scuola provenzale, siciliana, stilnovista e realistico giocosa, in un incalzante scambio e sovrapposizione; ad accompagnarla il maestro Frank, Francesco, Cusumano.

Ancora canzone d’autore ma stavolta filtrata attraverso la lente del vino, sabato 11 agosto alle 21, con Giulio Casale protagonista di un inedito viaggio tra vino e musica, con “Vino, canzoni, illuminazioni”, uno spettacolo che alterna a canzoni senza tempo, un’indagine che parte dall’elemento poetico del vino e della sua storia e finisce per indagare i suoi riverberi su canto e scrittura. Sullo sfondo le note dei poeti maledetti, Piero Ciampi e diversi cantautori italiani che hanno fatto del vino un compagno di viaggio, anche in scena (Francesco Guccini, Francesco De Gregori, Fabrizio De André). Uno spettacolo inedito, tutto da gustare.

Domenica 26 agosto un doppio appuntamento teatrale dedicato all’Amore, tema che fa da sfondo all’intera rassegna, con Marco Paoli alle 18.30 in “Per un’ora d’Amore”, spettacolo comico di Teatro Canzone che spazia da Prevert a Stefano Benni,  passando da Gabriella Ferri a Gaber, mentre alle 21, Daria Paoletta, eccezionale contastorie già nota al pubblico di Barberino, racconta il Mito senza tempo di “Amore e Psiche”, storia di un amore travagliato e ostacolato dalla diversità dei due amati: Amore è un Dio mentre Psiche è una mortale, ma bella come una Dea. Una saga di personaggi che dividono l’Olimpo dalla Terra, le divinità dai mortali, per scoprire che non c’è poi tanta differenza, gli uni assomigliano agli altri.

Domenica 9 settembre appuntamento dedicato alle famiglie con lo spettacolo “arrampicato” “E io non scenderò più” ispirato a Il Barone Rampante di Italo Calvino, un percorso tra la terra e il cielo, tra l’infanzia e l’adolescenza, tra la realtà e la finzione in cui scoprire le avventure di Cosimo Piovasco di Rondò, con il naso all’insù.  A seguire alle 21 Federico Pecci e Nicola Pecci, saranno dal vivo I Mal Viventi, un duo chitarra e voce che propone un repertorio classico che spazia dal cantautorato italiano alle cover di brani internazionali tra i più conosciuti.

Oltre agli spettacoli, appuntamenti fissi della Rassegna saranno le Visite guidate a cura dell’Amministrazione Comunale di Barberino di Mugello, e gli Aperitivi in Musica dello Spritz Bar che vedranno ospiti anche I Camillocromo in un’originalissima versione Dixie.

A chiudere la Rassegna, domenica 23 settembre alle 21.15, sarà il Concerto dei Professori dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, nell’ambito del Progetto Maggio Metropolitano.

 

Una prima edizione di Flood oltre le aspettative

Un’alluvione di visitatori oltre che di musica, arte ed emozioni. Bilancio più che positivo per la prima edizione di Flood – Bilancino Festival che nel week end appena trascorso ha animato l’area dell’Andolaccio sul lago di Bilancino a Barberino di Mugello. Un’area che ha mostrato tutte quante le proprie potenzialità e che con questa manifestazione ha sancito di fatto l’obiettivo di Amministrazione Comunale e Proloco per Barberino di rendere maggiormente fruibile ed appetibile un patrimonio naturale come quello del lago.

Tanti davvero i punti positivi: oltre la buona affluenza nei tre giorni, da segnalare l’ottimo livello degli spettacoli offerti, con scalette tematiche per ogni giornata che sono riuscite a coinvolgere un pubblico estremamente variegato che è andato modificandosi con il passare delle ore e delle proposte. La giornata che ha festeggiato i dieci anni dello spritz, quella dedicata alla musica elettronica e quella di musica dal vivo si sono calate in maniera perfetta nel contesto dell’Andolaccio, divenuto meta di mugellani ma non solo. E poi la grande armonia nell’organizzazione anche tra associazioni diverse, per altro tutte “anagraficamente giovani” che fianco a fianco hanno lavorato per far si che tutto andasse nella maniera più corretta.

Grande attenzione è stata data anche alla sicurezza, malgrado la gratuità dell’evento, che ha visto un clima sempre positivo percepito chiaramente dai visitatori. Particolare apprezzamento ha avuto l’attenzione ai più piccoli, con giochi, laboratori ed una specifica area aperta tre giorni, presa di assalto insieme ai prati ed alle sponde vicine.

Davvero in tanti hanno scelto di passare le serate dello scorso weekend godendosi un aperitivo o la cena al fresco del lago, ascoltando musica o sbirciando tra gli artisti all’opera in un’area appositamente dedicata.  Flood, Bilancino Festival ha dunque concretizzato l’idea della Pro Loco per Barberino, supportata dal Comune di Barberino di Mugello, con la volontà di creare connessioni tra varie espressioni artistiche, dalla musica alla graphic art passando per la giocoleria e l’arte di strada.

Al termine di una prima edizione si devono ascoltare i commenti e i suggerimenti; si fa il punto per migliorare ulteriormente, si ricalibra il tutto in base all’esperienza appena vissuta. Ma in questo, è proprio il grande entusiasmo, visibilmente percepibile anche a distanza di qualche giorno tra le varie componenti, la migliore eredità che il Flood Festival si porterà nel 2019!

 “Flood è stata la dimostrazione delle potenzialità del lago di Bilancino, commenta il Vicesindaco del Comune di barberino Sara Di Maio. Un luogo perfetto per manifestazioni di intrattenimento, un ritrovo per le persone, un palcoscenico per la musica e l’arte. Un evento pensato per tutti, adatto a tutte le fasce di età. Un grande ringraziamento a chi ha avuto la l’idea e la forza di volontà di organizzare questi 3 giorni. Le cose nuove spesso appaiono complesse, ma crederci può portare a risultati oltre le aspettative, come in questo caso. Complimenti, quindi, alla Proloco, a Periscopio, a Liberamente e a tutti coloro che hanno reso possibile ‘quest’alluvione’ sulle sponde di Bilancino!”

“FLOOD l’abbiamo fortemente voluto, pensato… e realizzato – commenta il Presidente della Proloco per Barberino Alice Vomero. Questo festival è stato un coinvolgimento di associazioni determinate e caparbie, per un unico obiettivo; è stata preoccupazione, ansia, impegno e sacrificio; ma vederlo realizzato è oggi un’immensa soddisfazione! La collaborazione con le diverse associazioni e realtà presenti sul territorio, oltre che al fondamentale supporto dell’Amministrazione Comunale e forze dell’ordine hanno fatto sì che la manifestazione ottenesse un grande successo. Un ringraziamento particolare a tutti i volontari della Pro Loco, sempre pronti ad impegnarsi in nuove esperienze e a tutte le persone che hanno creduto fin da subito a questo nuovo evento. Arrivederci al prossimo anno!”