La Ragazza nella Nebbia

locandina (2)La sedicenne Anna Lou – brava ragazza dai lunghi capelli rossi appartenente ad una confraternita religiosa molto conservatrice – scompare dal paesino montano di Avechot. A interessarsi del caso è l’ispettore Vogel, che ha una reputazione professionale da salvare e una propensione a fare leva sui mass media. E dato che ad Avechot si sono appena trasferiti un professore di liceo con moglie e figlia, chi meglio di un estraneo alla comunità può candidarsi come principale sospettato?

Donato Carrisi esordisce alla regia con l’adattamento di uno dei suoi romanzi di maggiore successo, La ragazza nella nebbia, firmandone anche la sceneggiatura, e fa dire al professore che “la prima regola di un grande romanziere è copiare”.

Fedele al suo motto, procede ad attingere a piene mani da molto del cinema che l’ha preceduto e in particolare da alcuni autori di culto: da David Lynch (innumerevoli i riferimenti a Twin Peaks) a David Fincher (quello di L’amore bugiardo ma anche quello di Seven), passando per il Giuseppe Tornatore di Una pura formalità e Tomas Alfredson, cui lo accomuna la difficoltà di portare sul grande schermo un noir di successo.

L’uomo di neve e La ragazza nella nebbia infatti si assomigliano non solo per atmosfere e inquadrature nordiche, ma anche per l’affastellamento delle trame e sottotrame e l’eccessiva sottolineatura esplicativa della vicenda nelle sequenze finali.

Blade Runner torna al Cinema

locandina (1)BLADE RUNNER 2049

sabato 21 ore 21, 15 – domenica 22 ottobre ore 17 e 21,15

L’agente K è un blade runner della polizia di Los Angeles, nell’anno 2049. Sono passati trent’anni da quando Deckart faceva il suo lavoro. I replicanti della Tyrell sono stati messi fuori legge, ma poi è arrivato Niander Wallace e ha convinto il mondo con nuovi “lavori in pelle”: perfetti, senza limiti di longevità e soprattutto obbedienti. K è sulle tracce di un vecchio Nexus quando scopre qualcosa che potrebbe cambiare tutte le conoscenze finora acquisite sui replicanti, e dunque cambiare il mondo. Per esserne certo, però, dovrà andare fino in fondo. Come in ogni noir che si rispetti dovrà, ad un certo punto, consegnare pistola e distintivo e fare i conti da solo con il proprio passato.

Ridley Scott produce, come a dire sigilla, mentre alla regia c’è Denis Villeneuve, supportato dalla fotografia di Roger Deakins, che non si può non annoverare tra gli autori di questo film. La sua tavolozza e l’impressionante lavoro di scenografia definiscono il clima meteorologico del film più di ogni altro elemento.

Riapre la stagione cinematografica al Teatro Corsini

cinema_settembre_ottobre_copiaMercoledì 20 settembre 2017 ore 20:15 “Il Flauto magico”

Il 20  settembre alle 20.15 la stagione sarà aperta da IL FLAUTO MAGICO di Mozart.

MERCOLEDI’ 20 SETTEMBRE ore 20.15
in diretta dalla Royal Opera House
IL FLAUTO MAGICO di W. A. Mozart
SABATO 23 SETTEMBRE ore 17.00
DOMENICA 24 SETTEMBRE ore 17.00
CATTIVISSIMO 3 animazione

SABATO 23 SETTEMBRE ore 21.15
DOMENICA 24 SETTEMBRE ore 21.15
DUNKIRK di Christopher Nolan

SABATO 30 SETTEMBRE ore 17.00
DOMENICA 01 OTTOBRE ore 17.00
CARS. 3 animazione

SABATO 30 SETTEMBRE ore 21.15
DOMENICA 01 OTTOBRE ore 21.15
UN PROFILO PER DUE

SABATO 07 OTTOBRE ore 21.15
DOMENICA 08 OTTOBRE ore 17.00 E 21.15
IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE di Silvio Soldini

Giornata della Memoria

5437_foto27 gennaio 2017 ore 21.00 c/o Teatro Corsini. Ingresso gratuito

Per celebrare la Giorno della Memoria, il 27 gennaio 2017, l’Amministrazione comunale di Barberino di Mugello in collaborazione con l’Associazione culturale Catalyst e l’Istituto comprensivo di Barberino di Mugello organizza la proiezione del film “L’onda” di Dennis Gansel. La proiezione, a ingresso gratuito, si terrà al Teatro B. Corsini, venerdì 27 gennaio alle ore 21.00.

L’onda (Die Welle) è un film del 2008 diretto da Dennis Gansel, tratto dal romanzo di Todd Strasser L’onda, a sua volta basato sull’esperimento sociale denominato La Terza Onda (The Third Wave), avvenuto nel 1967 in California.

Un insegnante di una scuola superiore tedesca, Rainer Wenger,  grazie a un esperimento sociale da lui stesso ideato, vuole dimostrare alla sua classe come nascono le strutture sociali autoritarie. Gli studenti partecipano al movimento da lui guidato e fondato sulla disciplina e sullo spirito di solidarietà: l’Onda. La forza dell’Onda è sempre più dirompente e ben presto il progetto sembra sfuggire di mano al suo stesso ideatore, il quale non riesce a porvi fine prima che esso conduca a tragiche conseguenze e spiacevoli episodi di violenza.